Ho sempre pensato che il bello della vita sia una conseguenza di ciò che ci portiamo dentro.

Avere potuto osservare o, meglio ancora, toccare con mano determinate realtà, riconoscerne i colori e le loro sfumature, è quello da cui ho sempre tratto ispirazione, senza mai tralasciare il contesto.

Non è mai l’ambiente che scegli, ma l’ambiente dove ti riconosci.

Il luogo dove ci ritroviamo alla sera deve per forza di cose riportare la nostra memoria a un ricordo.

Ritrovarsi in un contesto che riecheggia nella nostra memoria esperienze di vita è ciò che ci gratifica maggiormente.

Questo per me significa CASA.

I nostri ambienti non sono altro che il nostro miglior biglietto da visita per dimostrare chi siamo senza forzatamente doverlo manifestare.